Archivio storico comunale di Carpi

laboratorio

  • Scuole secondarie di primo grado (max 5 classi)
  • Scuole secondarie di secondo grado (max 5 classi)


Archivio storico comunale di Carpi, piazzale Re Astolfo n. 1


2 h di formazione con i docenti
2h con la classe
Per le classi che non l’avessero già effettuata, è richiesta una visita guidata in Archivio Storico prima dell’inizio del laboratorio, quale introduzione al ruolo di conservazione, fruizione e promozione dell’Archivio Storico e alla conoscenza del patrimonio documentario posseduto.

Periodo
Da ottobre a maggio


Gratuito


Dott.ssa Margherita Malagoli
Tel. 059/649023
E-mail


Dal 18/09/2017
Il percorso verrà offerto a 5 classi per ogni grado di scuola. Ogni classe può aderire alla proposta, SOLO se partecipa a tutte e 3 le tappe (3 giorni diversi) del percorso che, a seconda del grado di scuola, sono così strutturate:

  • SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO. Le tappe saranno Museo, Archivio, InCarpi
  • SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO. Le tappe saranno Biblioteca Loria, Teatro, Archivio.

Limitatamente a questo percorso le iscrizioni, tramite apposita scheda, verranno raccolte dalla referente utilizzando i seguenti criteri:

  • una classe per plesso scolastico
  • chi richiede il percorso deve obbligatoriamente svolgere tutte e tre le tappe previste
  • il percorso verrà svolto dalle prime 5 classi che lo prenotano per ogni grado di scuola

Una volta raccolte le adesioni, verrà comunicata ai docenti la data e verrà prenotato dall’istituto il trasporto, ad esclusione delle scuole secondarie.

Finalità

  • Scoprire il “tesoro di memorie” che sta dietro alle strutture architettoniche, al patrimonio di storia e documenti che riguarda determinati “luoghi caldi” della memoria topografica, allo scopo di conoscere meglio e più minutamente la storia della propria città, per viverla con più consapevolezza, ammirarla anche nei luoghi più impensati, salvaguardarla coniugando le istanze e le tecnologie del mondo di oggi con il patrimonio culturale ereditato dai secoli passati.
  • Creare un filo tematico comune e trasversale a tutti gli istituti culturali comunali.
  • Far conoscere l’evoluzione sociale-artistica degli edifici storici della città

Struttura del laboratorio
Lo sforzo degli istituti consiste nel far dialogare fra loro le varie proposte sul tema “case” per collegarne i contenuti, mostrando i vari punti di vista e le possibilità di studio.
La città, così come è conosciuta oggi nella sua articolazione di strade, palazzi, chiese e monumenti, è il risultato di una storia complessa, che spesso si nasconde dietro alle facciate delle case, alle cancellate dei giardini, nella numerazione civica antica,  nelle targhe storiche e nelle finestre, e che non è immediatamente percepibile o di facile lettura a chi la osserva con gli occhi di oggi. Il laboratorio è pertanto così strutturato:

  1. Per entrambi gli ordini di scuola:
    • breve excursus (45 min) sulla storia della città, sull’istituzione e il ruolo della Commissione d’Ornato (attraverso i Regolamenti e le Delibere dell’Ottocento, gli atti della Delegazione d’Ornato e gli avvisi alla popolazione), sulla conformazione topografica del centro storico (mappe Archivio Guaitoli e info dai testi) e la numerazione civica antica;
    • analisi dei documenti del dossier (disegni di palazzi, cancellate, progetti di restauro, avvisi alla popolazione, numerazione civica), attraverso schede di rilevazione predisposte per stimolare la capacità analitica e interpretativa (1,15 h)
  2. Report del lavoro di approfondimento svolto in classe:
    • scuole secondarie di primo grado: “Crea la tua città ideale” (rielaborazione di un “regolamento d’ornato” attuale per la città di oggi, con i suggerimenti dei ragazzi per migliorare gli edifici del centro storico o un edificio scelto tra quelli studiati in Archivio, o uno a scelta dei ragazzi)
    • scuole secondarie di secondo grado: “Social-izza la tua Carpi nascosta” (concorso al miglior scatto di un angolo/strada/palazzo di Carpi analizzato al laboratorio, come si presenta oggi. Le foto migliori verranno pubblicate sulla pagina Facebook dell’Archivio e sul profilo Instagram di InCarpi)

La parte di approfondimento può essere svolta anche in collaborazione con InCarpi, per quanto attiene alla programmazione laboratoriale prevista da questo istituto: tutto il materiale prodotto nel corso del progetto verrà esposto al pubblico durante la Settimana della Didattica 2018 e potrà essere oggetto di valorizzazione (concordata con le insegnanti delle classi coinvolte) e presentazione al pubblico (tramite visite guidate e/o presentazioni degli studenti) in una delle domeniche di apertura dell’Archivio Storico 2018.

Scarica la scheda in formato .pdf

file .pdf Scheda d'iscrizione - Modulo editabile